martedì 30 gennaio 2018

ALLA SCOPERTA DEGLI AUTOCTONI ITALIANI GRAZIE A GOWINE

Borghi d’Europa ha presenziato al banco d’assaggio del 25 gennaio c.m. a Milano
Milano, 29 Gennaio 2018- La nostra cara e spesso bistrattata Italia vanta un patrimonio di uve autoctone a dir poco straordinario: nell’insieme delle 20 regioni italiane si possono contare più di 100 uve di tradizione consolidata che appartengono a determinati territori e che sono poco conosciute, oltreche poco usate per produrre vini in purezza.
Borghi d’Europa, con la sua unità d’informazione di Milano, non si è fatta sfuggire l’occasione di presenziare al banco d’assaggio sugli autcotoni italiani, tenutosi giovedì 25 Gennaio c.m. presso l’Hotel Michelangelo in zona Milano Centrale.
L’evento, molto significativo, è stato promosso dall’Associazione Gowine, ed è stato il primo loro del 2018 a Milano: operatori del settore, stampa ed enonauti hanno sicuramente apprezzato le cantine presenti in degustazione.
Borghi d’Europa ha focalizzato la propria attenzione verso alcuni terroir d’eccezione con vini autoctoni davvero interessanti: sono stati degustati il Timorasso di Cascina Montagnola di Viguzzolo (Al), il paglierino Langhe Favorita di Mario Rivetti in zona Alba (Cn), l’Ortrugo D.o.c. dell’Azienda Vitivinicola Gaiaschi di Ziano Piacentino (Pc), il Verdicchio di Jesi di Accadia di Serra San Quirico (An), l’Ansonica e il Sangiovese della Fattoria di Magliano, in provincia di Grosseto, il particolare Enantio della Cantina Trentina di Maso Roveri, ed infine per il Friuli i grandi bianchi di Fruscalzo, cantina di Dolegna del Collio (Go) e lo Schioppettino di Prepotto e il Refosco dal Peduncolo Rosso di Valerio Marinig di Prepotto.
Grazie all’enorme lavoro svolto da Gowine con i vari eventi tematici itineranti e alle campagne d’informazione di Borghi d’Europa, è auspicabile che si continui a parlare e comunicare di territori e vini autoctoni in maniera sempre più incisiva, perche come già detto, parliamo di un patrimonio unico ed inestimabile del nostro Belpaese.

Nessun commento:

Posta un commento

A VILLA SELVATICO DI RONCADE IL PREMIO GIANNITESSARI-VENEZIE A TAVOLA COME MIGLIOR RISTORANTE EMERGENTE

Al ristorante guidato dal giovane cuoco Alessandro Rossi il premio della guida Venezie a Tavola consegnato dall’azienda agricola Giannit...