mercoledì 10 ottobre 2018

Modena Champagne Experience 2018

Sembra la solita frase fatta e invece è la pura e semplice realtà: la seconda
edizione di Modena Champagne Experience è stata un
autentico e brillante successo!


Si è chiusa ieri sera a ModenaFiere la seconda edizione di Modena Champagne Experience e il sapore
è quello di un frizzante successo: 3.600 visitatori, in buona parte operatori del settore Horeca, ai
quali si aggiungono gli importatori e i produttori francesi, i sommelier e i grandi esperti che
hanno guidato le Master Class.
In tutto, tra domenica 7 e lunedì 8 ottobre, più di 4.000 persone giunte da tutta Italia e dalla regione
della Champagne, si sono incontrate per degustare e far degustare, raccontare e scoprire le bollicine
più celebrate al mondo.
Un appuntamento unico nel suo genere che ha visto protagoniste 115 maison francesi, 63
importatori/distributori italiani, per un totale di quasi 500 etichette presentate, 15mila bottiglie
stappate e 81.980 assaggi, registrati grazie alla tecnologia MEMORvINO.
Mentre le due giornate scorrevano intorno ai tavoli di degustazione, tanti appassionati e operatori del
settore hanno affollato le due sale dedicate alle 15 Master Class in programma, che hanno coinvolto
in totale oltre 750 persone.
Sommelier di fama internazionale hanno guidato le lezioni magistrali riguardanti le specifiche
tipologie di Champagne: dal Rosé ai Blanc de Blancs, dagli Champagne biodinamici alle nobili Cuvée
Prestige, dai Blanc de Noirs ai Sans Année.
Luca Gardini (Miglior sommelier del mondo 2010), Francesco Falcone (degustatore indipendente,
divulgatore e scrittore, tra gli autori della Guida ai Vini d'Italia de l'Espresso 2009-2016), Alberto
Lupetti (giornalista professionista, appassionato di vino, uno dei più quotati critici al mondo di
Champagne), Chiara Giovoni (sommelier e wine blogger, Ambasciatrice italiana dello Champagne
2012), Alessandro Scorsone (sommelier, maestro cerimoniere della Presidenza del Consiglio dei
Ministri, giornalista, consulente, personaggio televisivo), Andrea Gori (sommelier, oste, giornalista,
scrittore, organizzatore di eventi e blogger, tra le venti figure al mondo più influenti sul web per
quanto riguarda il vino) e Manlio Giustiniani (Champagne & Wine Consultant), hanno animato
quella che potremmo definire una piccola accademia dello Champagne, accompagnando i
partecipanti in percorsi degustativi di altissimo livello tecnico.
Modena Champagne Experience si conferma così un appuntamento atteso e partecipato in grado di
soddisfare i tecnici del settore così come i semplici appassionati.
Grande apprezzamento anche per le eccellenze enogastronomiche modenesi, rappresentate dai
Consorzi del Parmigiano Reggiano, dell’Aceto Balsamico di Modena e dei Lambruschi modenesi
– che hanno arricchito l’evento con degustazioni guidate e Master Class specifiche – e per i ricercati
menu proposti dal ristorante del Consorzio Modena a Tavola, che durante i due giorni ha servito
più di 1.200 persone.
Grazie al patrocinio del Comune di Modena e al sostegno della Camera di Commercio il legame
tra Champagne e territorio modenese si è espresso ai massimi livelli e domenica gli ospiti italiani e
francesi hanno potuto godere di una serata di gustoso relax nella magica cornice del Museo Casa
Enzo Ferrari.
Grande soddisfazione per i soci di Club Excellence, società che promuove e organizza l’evento, che
riunisce 13 tra le più importanti aziende importatrici italiane di vini e distillati di eccellenza:
• Balan srl
• Bolis srl
• Cuzziol Grandivini srl
• Gruppo Meregalli
• Les Caves de Pyrene srl
• Pellegrini spa
• Première srl
• Premium Wine Selection P.W.S. srl
• Proposta Vini sas
• Sagna spa
• Sarzi Amadè srl
• Teatro del Vino srl
• Vino & Design srl

Nessun commento:

Posta un commento

Due ricette dedicate al Natale con le baked potatoes- Gialle&Co

Gialle&Co. dedica due ricette semplici e da realizzare anche a casa al Natale. La prima special si potrà gustare al ristorante d...