giovedì 13 dicembre 2018

Due ricette dedicate al Natale con le baked potatoes- Gialle&Co




Gialle&Co. dedica due ricette semplici e da realizzare anche a casa al Natale. La prima special si potrà gustare al ristorante dal 13 al 20 dicembre con patè di fegatini, cipolla caramellata e panettone tostato e dal 21 al 31 dicembre quella con crema di lenticchie, cotechino e creme fraiche.

Qui le ricette per realizzarle anche a casa:

Crema di lenticchie, Cotechino, Panna acida 


Ingredienti
1 cotechino Precotto
250gr lenticchie lessate
1 sedano/1carota/1 cipolla
Paprika q.b.
50ml panna
1 limone
1 patata da 350-450 g

Cuocere la patata in forno ventilato fino a cottura.

Per la crema di lenticchie
Fare un soffritto con sedano carote cipolla, aggiungere le lenticchie. Coprire con acqua e lasciar cuocere 20 minuti
Frullare

Per la panna acida
Montare la panna, aggiungere il succo di 1 limone e lasciare riposare in frigorifero almeno un'ora.

Per la patata
Lavare la patata, coprire con olio e sale e cuocere in forno 1 ora a 180°

Tagliare il cotechino a fette.
Tagliare la patata a metà e mantecare l'interno con olio e sale.
Aggiungere la crema di lenticchie, il cotechino e decorare con la panna acida.


Patè di fegatini, cipolla caramellata, panettone tostato 


Ingredienti
200gr fegatini di pollo
1 cipolla
Marsala q.b
80gr burro
1 cipolla rossa
1 cucchiaio zucchero di canna
30gr panettone
1 patata da 350-450 g

Cuocere la patata in forno ventilato fino a cottura.

Per il patè
Tagliare la cipolla a fettine e soffriggere, aggiungere i fegatini e sfumare con il marsala.
Quando sono cotti frullare tutto con il burro.

Per la cipolla caramellata
Tagliare la cipolla a fettine e cuocere in padella a fiamma viva con lo zucchero per 20 minuti mescolando spesso

Per il panettone
Tagliare il panettone a cubetti e cuocere in forno 20 minuti a 180°

Per la patata
Lavare la patata, coprire con olio e sale e cuocere in forno 1 ora a 180°

Tagliare la patata a metà mantecare l'interno con olio e sale.
Aggiungere il patè, la cipolla caramellata e decorare con il panettone tostato

Link al nuovo menu:gialleandco.com/wp-content/uploads/Menu.pdf

Gialle&Co.

Gialle&Co. è il primo ristorante a Milano che trasforma e reinterpreta in chiave italiana la tipica baked potato inglese.
Aperto un anno fa si trova in zona Moscova il ristorante meneghino interamente dedicato alla patata cotta al forno e declinata in quindici ricette signature e altre stagionali ideate dallo chef Andrea Vigna. Ce n'è per tutti: dalle Fishytariane alle Veggytariane, dalle Meatariane alle Vegane.

Tutto nasce dall'idea di cinque amici, durante un viaggio a Londra. Cercando qualcosa di tipico e poco distante dall'albergo la compagnia approda in un pub dove la proprietaria acclama a gran voce che qui si possono trovare le migliori baked potatoes della città. Ne ordinano diverse, dalla classica burro panna acida e bacon alla variante con pollo e salse, ma il tasting non è soddisfacente: pesantezza e gusto sciapo. Uno di loro decide quindi di sfidare la proprietaria a cucinare una baked potato all'italiana, in cambio di carpire i segreti della ricetta tradizionale. Quella notte nasce la prima ricetta della baked potato di Gialle&Co., la Threecolore con stracciatella, songino e pomodorini.

Le proposte:

Dai 7 agli 11 euro le proposte di Gialle&Co hanno nomi divertenti e ironici, come il concept del locale: si dividono in Fishytariane , per gli amanti del pesce, in Meatariane, per chi non può fare a meno della carne, in Veggytariane e Vegane per il popolo green.
Dodici proposte classiche e altre tre stagionali che arricchiscono la scelta dei menu. I signature dishes di Gialle&Co sono senza dubbio la Dr. Salmon& Mr. Butter (con salmone affumicato norvegese, burro alle erbe, crème fraîche, semi di zucca); la Mortacci yours (con guanciale croccante, salsa carbonara e pecorino); la Mamma’s (con ragout alla bolognese, besciamella, parmigiano) e  la  Semper Green (gorgonzola dolce, porri, pistacchio).

Il design:

L’interior design del locale si ispira a luoghi rurali e genuini, attraverso l’utilizzo di materiali grezzi, ma che trattati ed accostati nel giusto modo diventano raffinati e inusuali. Un design elegante ma nude, il locale è caratterizzato dalla ricerca di pezzi vintage e dalla sperimentazione attraverso le contaminazioni di materiali antichi con altri ultramoderni. Ma la vera innovazione è la costruzione di una serra all'interno del locale: cucina e bar sono racchiusi all’interno di un artistico collage di vecchie vetrate vintage recuperate in tutta Italia, per trasmettere la sensazione di mangiare all’esterno pur essendo all’interno, in un gioco di dentro e fuori che trasporta in un mondo rurale, lontano dalla caotica Milano.

Contatti:
Gialle&Co
Via A. Volta, 12
20121 Milano
3208986870
info@gialleandco.com

mercoledì 12 dicembre 2018

Palma Campania: tutto pronto per “Mangiatoia & Mangiatoria”


Conto alla rovescia per la prima edizione dell’evento dedicato al connubio tra cibo tipico e presepe napoletano che dal 14 al 16 dicembre, animerà la Corte del Palazzo Aragonese di Palma Campania.

È a Palma Campania (NA) che si danno appuntamento la tradizione natalizia, artistica  e culinaria partenopea: dal 14 al 16 dicembre, nella storica cornice di Palazzo Aragonese, arriva Mangiatoria & Mangiatoia, un invitante viaggio alla scoperta dei prodotti tipici della regione Campania attraverso il Presepe Napoletano. Valorizzare due elementi culturali che ben raccontano il territorio campano, da un lato, la tradizione eno-gastronomica, dall’altro, l’arte presepiale tipicamente partenopea, coniugate nei cibi sempre presenti nelle botteghe del Presepe Napoletano: questa l’anima della manifestazione, l’originale idea nata da Giuseppe Ottaiano, viaggiatore del buono e del bello della regione Campania e condivisa dall’amministrazione comunale tutta e in modo particolare dal Sindaco Nello Donnarumma e dagli assessori alla Cultura Elvira Franzese e alle Attività produttive Luigi Albano. Sin dal XVIII secolo, infatti, tra botteghe e tavole imbandite del Presepe Partenopeo, simbolo di festa e condivisione, in bella mostra vi sono formaggi e latticini della nostra terra, tante varietà di pane, le freselle, le pizze, i casatielli, i fiaschi di vino d’Ischia e Grieco, i tortani, gli oli, gli agnelli, i quarti di maiale e di bue, le anatre, il castrato, i conigli, le frattaglie, il pesce, le zeppoline, gli arancini e i crocchè, gli struffoli e la pastiera, i cavolfiori, l’uva bianca e nera, la frutta secca. Le primizie e le tipicità mediterranee dominano la scena, con contorni, verdure, legumi, paste al sugo, che dalla tavola approdano nel presepe. Il Presepe esemplifica, dunque, i tre mantra della Dieta Mediterranea, ovvero la stagionalità dei prodotti, la cura della terra e il rispetto per i tempi della natura.  La rassegna vanta un programma ricco di appuntamenti, offrendo una proposta completa e, soprattutto, capace di soddisfare ogni palato. Un itinerario allestito all’interno del Palazzo Aragonese svelerà le origini dei prodotti tipici campani e delle relative pietanze in un susseguirsi di rappresentazioni in costume, laboratori e gustosi assaggi, alla scoperta dell’universo antropologico legato al Presepe. Tre serate che, dalle 18.00 alle 23.00, accoglieranno stand di aziende e associazioni di Palma Campania, con prodotti tipici della tradizione natalizia in degustazione e in vendita, passeggiate guidate nella corte di Palazzo Aragonese tra le botteghe a cura dell’associazione teatrale Gulliver, laboratori di informazione e degustazione, di manualità per bambini, a cura e delle associazioni locali, delle comunità parrocchiali e dell’associazione Terre di Campania. A completare il programma una mostra fotografica dedicata alle tipicità campane. Palma Campania vi attende per vivere e assaporare insieme la magia e l’incanto del Natale. Per informazioni: www.mangiatoiaemangiatoria.it;
cell. 338 50 81943

IL GORGONZOLA FA FESTA IN TUTTO IL MONDO






Abbiamo selezionato le ricette a base di Gorgonzola Dop più adatte alle grandi occasioni. Tutte le ricette sono rese uniche dall’estro di grandi chef italiani e stranieri, come i bistellati Antonino Cannavacciuolo, Marco Sasso e Alfonso Iaccarino o gli spagnoli Nacho Manzano e Roberto Iemi. Primi e secondi piatti pensati per il pranzo di Natale o il Cenone di Capodanno. Lo scorso ultimo dell’anno sono state stappate in tutto il mondo ben 174 milioni le bottiglie di spumante. Per accompagnare il brindisi con un altro prodotto tipicamente italiano e amato in tutto il mondo, abbiamo scelto alcuni finger food che abbinano il goloso Gorgonzola Dop ad alcuni ingredienti molto usati e amati all’estero come il sidro, la mostarda e il bacon.


Ingredienti e procedimenti a partire da pagina 4.







ANTIPASTI


Chef Marco Sacco 
(2 stelle Michelin – Ristorante: Piccolo Lago – Verbania Fondo Toce (VCO)


Chef Nacho Manzano
(Ristorante Casa Marcial - Arriondas, Spagna)


Chef Antonino Cannavacciuolo
(2 stelle Michelin – Ristorante Villa Crespi, Orta San Giulio (NO)






e ancora….









PRIMI

Chef Antonino Cannavacciuolo
(2 stelle Michelin – Ristorante Villa Crespi, Orta San Giulio (NO)

Chef Antonino Cannavacciuolo
(2 stelle Michelin – Ristorante Villa Crespi, Orta San Giulio (NO)



SECONDI

Chef Alfonso Iaccarino 
(2 stelle Michelin, Ristorante: Don Alfonso 1890 – Sant’Agata sui Due Golfi (NA)

Chef Antonino Cannavacciuolo
(2 stelle Michelin – Ristorante Villa Crespi, Novara)

FILETTO DI VITELLO DA LATTE CON MOUSSE DI GORGONZOLA PICCANTE, MELONE E BASILICO
Chef Roberto Iemi
(Ristorante De Gustibus Italiae, Barcellona, Spagna)

e per chiudere in dolcezza….

PANDORO CON SALSA AL GORGONZOLA









Il Gorgonzola Dop predilige vini con una certa morbidezza e sapidità.
Fra i bianchi, Riesling, Pinot Bianco, Orvieto Classico, Frascati Sup., Malvasia secca, Gavi.
Fra i rosati etto del Garda, il Lagrein Kretzer.
I vini rossi più indicati sono il Valtellina superiore, Sassella, Dolcetto di ogni provenienza, Chianti Classico, Teroldego, Merlot del Triveneto, Sangiovese di Romagna, ecc. La temperatura di servizio consigliata per i rossi è 16








Ingredienti per 4 persone

·         60 gr. di Gorgonzola Dop dolce
·         2 uova
·         250 gr. di panna
·         250 gr. di liquido della mostarda
·         250 gr. di panna
·         50 gr. di burro
·         900 gr. di mirtilli
·         225 gr. di cipolla tritata
·         225 gr. di zucchero
·         155 gr. di aceto di sidro
·         2 cucchiaini di sale
·         1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
·         1 cucchiaino di cannella in polvere
·         1 cucchiaino di pimento in grani
·         1 cucchiaino di pepe macinato
·         sedano
·         rapa
·         frutta mista in mostarda
·         chicchi di melograno


Frullate insieme uova, panna e Gorgonzola dolce, poneteli in stampi imburrati e cuocete a 145° per 20 minuti.
Per preparare la salsa mostarda, dopo aver scolato la frutta, ponete il liquido rimanente sul fuoco e lasciatelo ridurre della metà; aggiungete la panna e portate a bollore; montate quindi con il burro. Intanto cuocete a fuoco basso i mirtilli, la cipolla e l’acqua per 30 minuti; passate al colino ed unite lo zucchero, l’aceto, il sale e le spezie. Portate a bollore ed ultimate la cottura a fuoco basso per 20 minuti. Ponete la salsa di mostarda al centro del piatto stendendola con un cucchiaio, al centro posate il flan e tutto intorno versare un filo di mirtilli speziati. Guarnite quindi con la frutta, il sedano-rapa tagliato a julienne ed il melograno.






Ingredienti per 4 persone

Per la mela:
·         4 mele da sidro (varietà pumarín)
·         50 gr di zucchero
·         2 noci di burro

Per la crema di Gorgonzola:
·         400 gr di Gorgonzola Dop dolce
·         2 uova
·         160 gr di zucchero
·         200 gr di panna montata

Per il velo di sidro:
·         500 ml di sidro naturale
·         3 fogli di gelatina
·         3 gr di agar-agar

Per la mela: Pelare e tagliare la mela in quarti e poi ogni quarto a metà, ottenendo pezzetti irregolari di circa 3 cm.
Collocare i pezzetti in una pentola antiaderente facendo in modo che tutti siano appoggiati sul fondo della pentola stessa, senza che siano né troppo attaccati né troppo distanti.
Aggiungere la noce di burro e lo zucchero spargendolo in modo uniforme.
Coprire la pentola e metterla su fiamma viva senza mescolare, per circa 4-5 minuti, o fino a quando le mele sono caramellate.
Per la crema di Gorgonzola: Mescolare le uova e lo zucchero e sbattere energicamente. Aggiungere il Gorgonzola in modo che si amalgami bene e che il composto risulti cremoso. Infine, aggiungere delicatamente la panna montata, per ottenere una crema spugnosa.
Per il velo di sidro: Mettere una parte di sidro con l’agar-agar sciolto a fuoco basso e portarlo a 80°. Abbassare la miscela a 45° e quindi sciogliere i fogli di gelatina, precedentemente ammollati in acqua fredda. Aggiungere il restante sidro e stendere su vassoi con uno spessore di 2 mm.
Disporre 8-10 pezzetti di mela calda con il lato caramellato verso l’alto. Coprire la mela con un rettangolo di velo di sidro, con l’aiuto di una spatola.  Collocare per qualche secondo al calore di una stufa affinché il velo aderisca alla mela. Terminare spargendo qualche grano di sale sul velo.
Disporre due cucchiaiate di crema di Gorgonzola di fianco alla mela.



Videoricetta
http://www.gorgonzola.com/ricette-antonino-cannavacciuolo/praline-di-gorgonzola/






Ingredienti per 4 persone:

·         2 confezioni di pane bianco per tramezzini
·         300 gr. di Gorgonzola Dop Piccante
·         100 gr. di formaggio fresco
·         35 gr. di yogurt
·         200 gr. di salmone affumicato e affettato
·         200 gr. di pesce spada affumicato e affettato
·         2 zucchine fresche
·         prezzemolo tritato
·         germogli misti

Ponete in una bacinella il Gorgonzola piccante a tocchetti, lo yogurt, il prezzemolo, un pizzico di sale e il formaggio fresco. Con laiuto di una frusta elettrica amalgamate bene il tutto rendendo il composto omogeneo, riponete in fresco.
Affettate le zucchine finemente.
Passate il pane bianco sulla griglia preriscaldata da ambedue i lati.
Assemblate i tramezzini alternando la crema di Gorgonzola, le zucchine, il salmone e il pane, ricominciate con la crema di Gorgonzola, le zucchine e lo spada affumicato, tagliate i sandwich in diagonale ottenendo due tramezzini per ogni commensale.
Servite i sandwich accompagnandoli con germogli misti freschi.






Ingredienti per 4 persone:

·         120 g di Gorgonzola Dop dolce
·         6 fette di pancetta tesa
·         140 g di farina 00
·         1 cucchiaino di lievito in polvere per impasti salati
·         125 ml di latte
·         3 cucchiai di olio di semi
·         1 uovo

Scaldare il forno a 200° e preparare la teglia con gli stampi per i muffin.
Grigliare la pancetta fino a quando non diventa croccante, asciugarla su un panno di carta, tagliarla a pezzi e metterla a raffreddare su un piatto.

Mescolare farina e lievito in una ciotola e in un’altra sbattere l’olio, il latte e l’uovo quindi versare l’impasto liquido in quello secco e sbattere per bene.

Aggiungere la pancetta e il Gorgonzola e mescolare con un cucchiaio.
Dividere il composto negli stampi per muffin e cuocere in forno a 180° per 15 minuti circa.
Sfornare, lasciar intiepidire e servire.











PLIN DI GORGONZOLA E LIMONE, COZZE E CONSERVA DI POMODORO SAN MARZANO


Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta
·         250 g. Farina 00
·         75 g. Farina 00 di semola
·         1 uovo intero
·         180 g. tuorli d’uovo (circa 10)
·         q.b. olio e.v.o. e sale fino

Per la farcia
·         60 g. Gorgonzola Dop dolce
·         3 patate gialle medie
·         1 limone non trattato
·         q.b. olio e.v.o. e sale fino

Per la salsa di cozze
·         3 cipollotti
·         1 patata gialla media
·         500 g. di cozze
·         q.b. erba cipollina
·         q.b. vino bianco e olio e.v.o.

Per la finitura
·         50 g. conserva di pomodoro San Marzano condita con sale fino
·         q.b. basilico



Preparazione
Per la pasta: Impastare velocemente tutti gli ingredienti e far riposare la massa ottenuta in frigorifero per almeno 4 ore
Per la farcia: Cuocere le patate in acqua salata. Una volta tiepide, pelarle e schiacciarle formando un impasto che verrà condito con sale, olio e.v.o., la buccia grattugiata del limone e il gorgonzola dolce leggermente ammorbidito.
Per i plin: Stendere finemente la pasta e procedere formando i classici plin piemontesi ripieni di gorgonzola e limone
Per la salsa: Soffriggere in olio e.v.o. il cipollotto tagliato fine, aggiungere le patate pelate e sminuzzate e infine sfumare con il vino bianco e una volta evaporato aggiungere l’acqua delle cozze ottenuta dall’apertura delle stesse in una pentola a parte. Lasciar cuocere fino a che la patata sia morbida, quindi finire con le cozze e l’erba cipollina. Frullare il tutto e filtrare al colino fino ad ottenere una crema liscia e abbastanza morbida.
Per la finitura: In un piatto fondo disporre la crema sulla base del piatto e al di sopra i ravioli cotti in acqua salata e conditi con olio e.v.o. Per finire qualche goccia di conserva di pomodoro e basilico.

Videoricetta
http://www.gorgonzola.com/ricette-antonino-cannavacciuolo/plin-gorgonzola-limone-cozze-conserva-pomodoro-sanmarzano/



TAGLIOLINI AL FINTO TARTUFO

Ingredienti per 4 persone

PER LA PASTA
400 gr farina 00 – 100 gr semola – 13 tuorli – 1 uovo intero – q.b. acqua
PER LA SALSA
100 gr burro – q.b. brodo di pollo – 40 gr parmigiano reggiano – q.b. pepe – q.b. sale
PER IL TARTUFO DI GORGONZOLA
150 gr Gorgonzola Dop Piccante – 50 gr polvere di grissini al nero di seppia

PER LA PASTA: In una planetaria mettere la farina, le uova e impastare. Se risulta troppo asciutta aggiungere dell’acqua. Formare una palla, coprire con la pellicola e lasciare riposare. Tirare la pasta con l’aiuto della macchina per la pasta e tagliare al coltello formando dei tagliolini.
PER LA SALSA: In una pentola portare l’acqua a bollore, salare e cuocere i tagliolini. In una pentola fare una salsa con il burro e il brodo, aggiungere la pasta, aggiustare di gusto e mantecare con del parmigiano reggiano.
PER IL TARTUFO DI GORGONZOLA: Formare una palla con il Gorgonzola Dop Piccante aiutandosi con una pellicola, passarla nella polvere di grissini e congelarla per circa 30 minuti.
FINITURA: In una fondina mettere i tagliolini a nido, la salsa e affettare sopra il tartufo di gorgonzola.

Videoricetta: http://www.gorgonzola.com/video-ricette/tagliolini-al-tartufo-gorgonzola/






Ingredienti per 4 persone

·         60 gr. di Gorgonzola Dop dolce
·         600 gr. di totanetti
·         100 gr. di ricotta
·         250 gr. di peperone rosso
·         1 dl. di olio di oliva extra vergine
·         10 gr. di aglio (1 spicchio)
·         12 gr. di maggiorana
·         12 gr. di finocchietto
·         Sale

Preparate la farcia con ricotta e gorgonzola e fatela riposare in frigo. Grigliate il peperone, spellatelo e riducetelo a purea, conditelo con sale e olio extra vergine. Pulite i totanetti, salateli all’interno e farciteli con il preparato di ricotta e gorgonzola. Chiudete i totanetti con la parte tentacolare, precedentemente messa da parte, e fermate con uno stuzzicadenti. Rosolate i totanetti in padella con olio e aglio, completate la cottura in forno a 180° per qualche minuto. Disponete la purea di peperoni su un lato del piatto, adagiate il totanetto vicino, condendo il tutto con un filo d’olio, la maggiorana e il finocchietto.





Ingredienti per 4 persone

PER LA SALSA
80 gr Gorgonzola Dop dolce – 200 gr panna
PER LA POLENTA
200 gr polenta istantanea – 500 gr acqua – q.b. sale – 1 cucchiaio di olio
PER LE RANE
24 coscette di rane – q.b. olio – q.b. burro – 1/2 cucchiaio prezzemolo tritato – q.b. olio all’aglio – q.b. farina
Portare a bollore l’acqua con olio e un pizzico di sale, aggiungere la farina di polenta e cuocere. Deve risultare molto morbida. Aggiustare di gusto. Pulire le coscette di rana, togliere uno dei due ossicini, passarle nella farina e cuocerle in olio e burro. Una volta cotte condirle con sale, olio all’aglio e prezzemolo. Portare a bollore la panna, aggiungere il gorgonzola a pezzi e scioglierlo, passarlo al colino cinese. In una fondina mettere la polenta, posizionarvi sopra le coscette di rana, finire il tutto con la salsa e dei cubi di gorgonzola. Decorare con germogli e fiori.
Videoricetta
http://www.gorgonzola.com/ricette-antonino-cannavacciuolo/rane-polenta-gorgonzola/




Ingredienti per 4 persone

·         120 gr di Gorgonzola Dop Piccante
·         640 gr di filetto di vitello da latte
·         40 gr di burro
·         foglie di basilico fritte in olio
·         200 gr di patate pelate e tagliate a julienne
·         50 gr di mandorle a lamelle
·         ½ dl di olio di oliva vergine
·         sale
·         8 fette molto sottili di melone
·         40 gr di panna montata
·         40 gr di mascarpone


Tagliare il filetto in 8 medaglioni da 80 gr ciascuno.

Rosolare la carne con burro, sale e pepe; far riposare.

Mescolare le patate con le mandorle, salare, dividerle in 8 porzioni, dare una forma quadrata e friggerle in pentola a fuoco basso. Per la mousse, mettere il Gorgonzola in un contenitore e montarlo con il mascarpone e la panna. Con il composto preparare 8 quenelle. Impiattare: disporre i nidi di patate ai due lati del piatto, adagiare la carne sulle patate, poi aggiungere la mousse e le foglie di basilico fritte. Tra i due medaglioni collocare le fette di melone a forma di rosa.







PANDORO CON SALSA AL GORGONZOLA


Ingredienti per 4 persone
·         300 g Gorgonzola Dop dolce
·         0,25 l Latte
·         1 kg Pandoro
·         75 g Zucchero
·         Cannella quanto basta

Preparazione
Tagliate un pandoro a fette e distribuitele su un piatto da dessert. Lavorate a crema 300 g di Gorgonzola Dop dolce con un quarto di litro di latte, 75 g di zucchero e un pizzico di cannella.
Per finire spalmate la salsa sul pandoro o servitela a parte in una ciotola. Avrete così un dolce insolito da servire in un’occasione speciale.

CHEESECAKE DI GORGONZOLA

Ingredienti per 4 persone

·         120 g di Gorgonzola Dop dolce
·         250 g di formaggio morbido (tipo mascarpone)
·         100 g di yogurt
·         70 ml di panna fresca
·         50 g di zucchero
·         3 fogli di gelatina
·         40 ml di latte
·         250 g di biscotti
·         175 g di burro
·         frutta fresca a piacere
·         foglie di menta

Frantumare in una ciotola i biscotti, aggiungere il burro ammorbidito e amalgamare il tutto.
Disporre l’impasto ottenuto in un coppa pasta a creare la base della nostra cheesecake e riporre in frigorifero.
Ammorbidire in acqua la colla di pesce. Frullare il Gorgonzola, lo yogurt, il formaggio morbido e lo zucchero in modo che risulti una crema. In un pentolino scaldare la panna e il latte, quando risulta bollente, aggiungere la gelatina, precedentemente strizzata e unire la crema di Gorgonzola.
Togliere dal frigo la base e versare nel cilindro la crema, lasciare riposare nel frigo per almeno 2-3 ore.
Togliere la torta dal frigo, estrarre il coppa pasta e decorare con frutta e menta

Due ricette dedicate al Natale con le baked potatoes- Gialle&Co

Gialle&Co. dedica due ricette semplici e da realizzare anche a casa al Natale. La prima special si potrà gustare al ristorante d...