martedì 18 giugno 2019

L’estate è attiva al Dolomiti Wellness Hotel Fanes



Nel magnifico ambiente alpino dell’Alta Badia, il Dolomiti Wellness Hotel Fanes propone un’estate ricca di opportunità per appassionati di nordic walking, trekking e mountain-bike. Partendo direttamente dal 5 stelle di San Cassiano ben 400 km di percorsi permettono di scoprire i Parchi Naturali “Fanes-Senes-Braies” e “Puez-Odle”, fra natura, storia e benessere all’aria aperta.

San Cassiano (BZ), 18 giugno 2019 – A 1.500 metri di altitudine nel cuore delle Dolomiti lo storico hotel di lusso Dolomiti Wellness Hotel Fanes non può che offrire agli ospiti il top per una vacanza nella natura, che sia per sportivi pronti a saltare in sella o per chi preferisce lunghe camminate alla scoperta degli innumerevoli tracciati della zona. Vie ferrate e sentieri sicuri e ben segnalati permettono di raggiungere paesaggi incontaminati, panorami mozzafiato e accoglienti rifugi di questo comprensorio turistico altoatesino.

Oltre 400 km di sentieri si snodano nei Parchi Naturali “Fanes-Senes-Braies” e “Puez-Odle”, al cospetto delle Dolomiti patrimonio Unesco. Gli ospiti dell’hotel trovano a loro disposizione informazioni dettagliate sui percorsi e sulle mete raggiungibili partendo direttamente dalla struttura, oltre a tutto il materiale necessario per le escursioni; è compreso noleggio gratuito delle mountain bike. Ogni settimana l’hotel organizza per i propri ospiti quattro escursioni guidate di diverse difficoltà in modo da adattarsi alle più svariate esigenze, anche delle famiglie con bambini. Da segnalare i percorsi tematici della zona, grazie ai quali scoprire anche l’affascinante storia del territorio, dove vedere la grotta delle Conturines dove sono stati rinvenuti i resti preistorici dell’ursus ladinicus, le tracce della Prima Guerra Mondiale sul Monte Lagazuoi oppure completare il celebre Sellaronda, percorso che circonda il gruppo del Sella unendo i quattro passi dolomitici Sella, Pordoi, Campolongo, Gardena. Con il “Mountain Pass Alta Badia” sono a disposizione illimitata le 11 funivie e seggiovie dell’Alta Badia in funzione d’estate e gli autobus pubblici.

L’Hotel Fanes è un ottimo punto di partenza anche per gli amanti dell’alpinismo, grazie alla vicinanza delle vie ferrate Tomaselli, Pisciadù, Tru Dolomieu e Piz Da Lec si possono affrontare tour alpini ad alta quota tra le Dolomiti dell’Alta Badia. E non finisce qui: tanti altri sport attendono gli ospiti del 5 stelle, fra cui parapendio, equitazione, ponti tibetani a Colfosco e zip line a Marebbe. Completa l’offerta il campo da golf 9 buche, a soli 15 minuti dall’hotel, uno dei membri fondatori del Golf Club Alta Badia.

www.hotelfanes.it/it/fanes-estate/fanes-in-estate                                      
www.hotelfanes.it/it/fanes-estate/escursioni
 

#OGGIROSA, UN BRINDISI ALL'ESTATE CON IL CHIARETTO DI BARDOLINO

Venerdì 21 giugno in programma una serie di eventi per festeggiare l'arrivo della bella stagione con il vino rosa del Garda veronese
Il primo giorno d'estate, venerdì 21 giugno, le acque del lago di Garda e la Valpolicella si tingeranno idealmente di rosa. È questa infatti la data di #oggirosa, la manifestazione promossa dal Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino per celebrare l'arrivo della bella stagione con il Chiaretto di Bardolino, il vino rosa della sponda veronese del lago di Garda. L'iniziativa prevede una serie di aperitivi, cene e degustazioni e coinvolgerà cantine, enoteche, wine bar e ristoranti del territorio gardesano e della Valpolicella.
A Torri del Benaco, sul Molo De Paoli, ci sarà l'aperitivo in rosa con AIDO, accompagnato dalla musica della Old Pepper Jess Band. Per l'occasione, grazie al Comune di Torri, all'imbrunire il Castello Scaligero verrà illuminato di rosa.

A Bardolino l’Hollywood Dance Club, tra i più celebri locali del lago di Garda, aprirà sulle note dei Friday Sinatra. A bordo piscina, durante l’happy hour, si festeggerà con il Bardolino Chiaretto Heaven Scent di Vigneti Villabella. L’azienda agricola Bigagnoli, invece, brinderà a #oggirosa sia a Calmasino di Bardolino, con un aperitivo in cantina, che a Garda, all’OsteriaA22.
Al ristorante Oseleta di Cavaion Veronese, una stella Michelin, lo chef Giuseppe D’Aquino abbinerà le sue creazioni al Chiaretto di Bardolino di Villa Cordevigo e Vigneti Villabella in una cena esclusiva, realizzata per l’occasione, a partire dalle ore 20.
Tenuta La Presa, invece, offrirà un aperitivo di Bardolino Chiaretto nei ristoranti El Brol a Costermano sul Garda, Bonaparte a Rivoli Veronese e Miralago a Pastrengo.
In Valpolicella, a Pedemonte, al Wine Shop di Tommasi Family Estates, verrà offerto un calice di Bardolino Chiaretto Granara e sarà possibile acquistare i tre vini rosa prodotti sul lago di Garda, in Oltrepò Pavese e in Puglia ad un prezzo scontato. Sempre a Pedemonte, anche l’azienda Santa Sofia applicherà degli sconti sull’acquisto di Chiaretto di Bardolino.
Giunta alla sua seconda edizione, la campagna #oggirosa è nata per volontà dei sei Consorzi (Chiaretto di Bardolino, Chiaretto Valtènesi, Cerasuolo d'Abruzzo, Castel del Monte, Salice Salentino, Cirò e Melissa) che hanno aderito a RosAutoctono, l'Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano. La manifestazione infatti è la risposta nazionale all'International Rosè Day, in programma il 28 giugno in Provenza e dedicato esclusivamente ai rosé provenzali. Non solo a Bardolino e in Valpolicella dunque, ma anche negli altri territori della penisola si festeggerà l'estate con una serie di eventi e iniziative dedicate ai vini rosa.

PIETRE PARLANTI: STORIA DELLE GROTTE DI LABANTE




Le Grotte di Labante - nell'Appennino di Castel D'Aiano - rappresentano un fenomeno naturale unico ed eccezionale, che in un
paesaggio suggestivo e dinamico, racconta una storia lunga e in continua evoluzione. Infatti esse sono uno scrigno di elementi di grandissimo pregio, sia ambientali che storici e archeologici. 
Lo straordinario assetto geologico delle Grotte associa due aspetti che sono stati fin dalla preistoria elemento di richiamo per l’uomo, ossia la formazione continua di travertino e la presenza di acque sorgive: fattori che hanno determinato anche la sacralità millenaria attribuita di questo luogo simbolico dell'Appennino bolognese.
Infatti, è proprio dalle cave di Labante che, partire dal V secolo a.C., gli Etruschi trassero il travertino utilizzato per i monumenti religiosi e le strutture monumentali di Marzabotto.
All'affascinante storia di questo sito è dedicata la terza edizione, aggiornata ed ampliata, del libro LE GROTTE DI LABANTE, che verrà presentato mercoledì 26 giugno 2019 a Bologna, alle ore 18.00, in via S. Stefano 56, a Palazzo Zani.

Illustreranno gli esiti delle campagne di scavo realizzate dal 2012 ad oggi, Fabrizio Finotelli, geoarcheologo, che ha guidato  le ricerche, e Danilo Demaria, dell'Unione Speleologica Bolognese, mentre condurrà la presentazione il prof. Renzo Zagnoni, storico del territorio e direttore di Nueter. In conclusione, Giovanni Tamburini, presidente della Bonifica Renana, illustrerà gli interventi che oggi consentono a tutti una fruizione agevole e sicura di questo sito speciale della nostra montagna.

Ai partecipanti verrà donata una copia del volume!

Presentazione 3° edizione del volume sulle GROTTE DI LABANTE
mercoledì 26 giugno 2019 
ore 18.00, Palazzo Zani, via S. Stefano 56, Bologna
PROGRAMMA
introduce e conduce
Renzo Zagnoni, storico del territorio
interventi di
Salvatore Argentieri, già sindaco Castel D’Aiano, Fabrizio Finotelli, geo-archeologo, Danilo Demaria, Unione Speleologica Bolognese,
Alberto Nasci, sindaco Castel D’Aiano
conclude
Giovanni Tamburini, presidente della Bonifica Renana
INGRESSO LIBERO, segue aperitivo

Il mercato di produttori per la ristorazione


Milano, 17 giugno.
Presentata oggi alla stampa e a un selezionato numero di ristoratori la nuova piattaforma Deliveristo, strumento innovativo in Italia, che mette in contatto chef, gestori e patron di locali, ristoranti, enoteche e bistrot con i produttori di tutta la Penisola.
L’evento di presentazione, che si è tenuto nel ristorante milanese di Eugenio Boer, Bu:r, ha coinvolto alcuni degli chef più interessanti del panorama cittadino, che hanno cucinato, assieme al padrone di casa, piatti creati con le materie prime selezionate da Deliveristo.
Alla base delle creazioni, prodotti d’eccellenza come il riso dell’Azienda Agricola Ballone Claudio, la Burrata di Guffanti, la fassona di La Granda, i capperi di Gastronomie Italiane, le acciughe di Fish Different, la crema d’aglio nero di Nero Fermento, il Tonno di Mazara Fish, o ancora il cervo di Sant’Uberto, i fusilli di Bossolasco, il Burro di Guffanti e, infine, le visciole di Cantiano di Corte Luceoli.
Ai fornelli, accanto a Boer, si sono avvicendati Simone Zanon, dell’Antica Osteria Il Ronchettino che ha offerto il suo risotto e Alessandro Leone di Mater Bistrot, che ha costruito il dessert.
In degustazione, anche altre eccellenze presenti nel ‘mercato’ Deliveristo, come le Belle di Cerignola di Gastronomie Italiane, i formaggi di Guffanti e i salumi Re Norcino.
Ad accogliere gli ospiti e a raccontare la piattaforma, il team Deliveristo, una squadra di giovani imprenditori del food&beverage, composta da Ivan Aimo, Luca Calia, Erica Fifield, Nicolò Villa, Gabriele Angieri, Simone Russo, Lorenzo Tassone, Sofia Andreotti e Claudio Geraci.



Su Deliveristo:
“Ne ho visto il beneficio immediatamente, è uno strumento utile, più smart, per ottenere ciò che ci serve”, così chef Eugenio Boer durante la presentazione della piattaforma. Mentre Giovanni Guffanti, ha sottolineato che “da cinque generazioni facciamo questo lavoro, selezioniamo e affiniamo formaggi, ma abbiamo anche bisogno di una mano per arrivare ai clienti e in questo Deliveristo ci offre il servizio di cui abbiamo bisogno, indirizzando i clienti direttamente da noi, senza intermediari”. A Guffanti fa eco il produttore Giuseppe Vitali, di Re Norcino, anche lui presente: “noi curiamo in prima persona tutte le fasi, coltivazione, allevamento e lavorazione di carni e salumi, fino al rapporto coi clienti che deve essere diretto, così abbiamo valutato attentamente la strategia di Deliveristo e crediamo che comunichi col cliente come se lo facessimo noi, valorizzando come merita il prodotto, spiegandolo e raccontandolo al meglio”. Davide Lucini, di Gastronomie Italiane, spiega anche come “Deliveristo sia una soluzione a una problematica sempre più presente di tempi lunghi di rete di distribuzione, Deliveristo invece, inverte il processo di vendita, ovvero non siamo noi che ci proponiamo al cliente ma il cliente che ricerca sulla piattaforma un dato prodotto, che avrà in tempi brevi, aumentando così la sinergia prodotto-consumatore.”



About Deliveristo
Deliveristo, prima piattaforma online nel settore Ho.re.ca., nasce per agevolare e semplificare il più possibile lo scambio e la conoscenza tra piccoli, medi e grandi produttori e gli operatori del food, rappresentando  un canale privilegiato dove chef e ristoratori possono scegliere tra migliaia di prodotti di ogni genere e ordinare le materie prime necessarie, che, grazie a un servizio di consegna innovativo e veloce, costantemente monitorato dai responsabili della piattaforma, arrivano direttamente nelle loro cucine.
Il funzionamento è semplice: basta selezionare con un click il prodotto desiderato – che sia carne, formaggi, salumi, pasta, olio Evo o riso – e la macchina Deliveristo si mette immediatamente in moto: subito dopo l’ordine, il produttore conferma e parte la spedizione che recapita la merce direttamente al ristorante. Filiera accorciata, risparmio di quasi il 25% rispetto agli altri sistemi di distribuzione, tempi ridotti e, soprattutto, l’opportunità di scegliere tra il meglio della produzione italiana, con la certezza di affidarsi a un servizio che garantisce tutto, dalla qualità dei prodotti, alla consegna puntuale, all’unico interlocutore e punto di fatturazione, senza dimenticare che per il ristoratore utilizzare Deliveristo non comporta alcun costo aggiunto.


SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE A CANTINA TRAMIN


Venerdì 9 agosto si celebra la Notte degli Aromi a Cantina Tramin. Una serata aperta al pubblico con degustazioni e abbinamenti gastronomici

Venerdì 9 agosto 2019 dalle 18.00 alle 24.00 Cantina Tramin apre al pubblico le porte della sua sede di Termeno (Bolzano) per la Notte degli Aromi. Una serata di degustazione dei vini abbinati a piatti a base di riso della Riseria Ferron, la più antica struttura di lavorazone artigianale ancora attiva in Italia.
Sarà Gabriele Ferron, chef e ambasciatore del riso nel mondo, a cucinare sei ricette in connubio perfetto con i vini selezionati da Cantina Tramin. Si inizia con Moriz Pinot Bianco e insalata di riso cruditè a base di carnaroli integrale; Chardonnay con insalata di riso mediterraneo rosso ermes; Pepi Sauvignon con risotto carnaroli al basilico e burrata; Selida Gewürztraminer con riso venere al pollo, ananas ed erbe aromatiche; Marjun Pinot Nero con risotto all’isolana, vitello, maiale e cannella; Hexenbichler Schiava con risotto, mele e speck dell’Alto Adige; per finire Roen Gewürztraminer con la sbrisolona.
Una serata che prevede il coinvolgimento diretto di numerosi soci di Cantina Tramin, azienda cooperativa formata da 190 famiglie proprietarie di 260 ettari di vigneto. “In occasioni come questa - afferma Wolfgang Klotz, direttore commerciale della Cantina - emerge la forza della nostra cooperativa e la sua capacità di coinvolgere la base sociale. Lo stesso spirito su cui si basa il progetto enologico di Cantina Tramin, fondato su un dialogo continuo tra cantina e vigneto, nell’ottica di valorizzare il patrimonio vinicolo e la motivazione di ogni socio. Un esempio perfetto di Fair Trade”.
Ad accompagnare la Notte degli Aromi dal tramonto a mezzanotte ottima musica, grazie al soul, blues della James Thompson & Band. L'evento è a ingresso libero e gratuito.
Info: www.cantinatramin.it

LONGLAKE FESTIVAL 2019 LUGANO 28 GIUGNO – 4 AGOSTO

Al via la nona edizione del LongLake Festival,
tra i più grandi open air urbani della Svizzera.
 
Per un intero mese, dal 28 giugno al 4 agosto, la città di Lugano sarà animata da oltre 500 eventi da vivere all’aperto,
con grandi protagonisti e affascinanti interpreti tra
musica, letteratura, teatro, danza, incontri, spettacoli e installazioni d’arte urbana.
 
Inaugurazione venerdì 28 giugno alle ore 21
con Francesco De Gregori & Orchestra - Greatest Hits Live

Image
Si svolgerà dal 28 giugno al 4 agosto 2019 la nona edizione del LongLake Festival, un intero mese di eventi tra musica, letteratura, incontri, animazioni, teatro, danza, cinema, spettacoli per bambini e installazioni di arte urbana che invaderanno il lungolago, le piazze e i parchi pubblici di Lugano, dando vita ad un intenso incontro tra artisti e pubblico.

Il fitto cartellone di eventi del Longlake Festival è articolato in diversi festival tematici, Estival Jazz,Wor(l)ds, Buskers, ROAM, Experience e National Days.

A inaugurare il festival sarà un grande ospite della scena musicale italiana: venerdì 28 giugno alle 21:00 Piazza della Riforma ospiterà Francesco De Gregori & Orchestra - Greatest Hits Live. Una data unica, un concerto imperdibile che inaugurerà il LongLake Festival e chiuderà il cartellone di LuganoInScena. Accompagnato da una grande orchestra, il cantautore italiano presenterà – per la prima volta in un contesto sinfonico – i suoi più grandi successi. L’Opening Act della serata sarà affidato a Tricarico.
IL PROGRAMMA

ESTIVAL JAZZ LUGANO (4-6 LUGLIO)
Da giovedì 4 a sabato 6 luglio torna l’EFG Lugano Estival Jazz con la sua 41esima edizione, portando in Piazza della Riforma a Lugano nove concerti con i protagonisti del Gotha mondiale della musica contemporanea, preceduti da tre appuntamenti in pre-serata organizzati nell’adiacente Villaggio Estival. Estival Jazz proporrà tre serate all’insegna della grande musica con personaggi di altissimo livello, in un’appassionante miscellanea di di generi, ritmi e colori della musica contemporanea. Giovedì 4 luglio saliranno sul palco Marcin Patrzalek, 19enne chitarrista e compositore che lo scorso anno ha vinto “Tu si que vales” Italia, Ray Lema, pianista, chitarrista e compositore fra gli artisti più eclettici e difficile da classificare, nonché icona della musica africana, accompagnato dall’Orchestra della Svizzera italiana e da Etienne Mbappé, virtuoso del basso famoso in tutto il mondo. E ancora, l’inimitabile Mario Biondi, che si presenterà sul palco con un gruppo jazz e un progetto che rende omaggio alle sue grandi doti di crooner. Il venerdì successivo toccherà a Billy Cobham, uno dei più acclamati batteristi nel settore del jazz, che torna sul suo palco con la sua band e con la prestigiosa presenza del trombettista Randy Brecker, compositore e vincitore di cinque Grammy. A seguire saranno due grandi donne del Jazz le protagoniste del palco: Zara McFarlane, una delle stelle più luminose del Jazz contemporaneo ela grande tradizione musicale brasiliana di Mart’nàlia. Sabato 6 luglio sarà la volta di Franco Ambrosetti con la SMUM BIG BAND 25° Silver Session Feat. Bobby Watson, Marcus Miller e, in chiusura di festival, gli spagnoli Patax con un mix di Flamenco, Salsa e Jazz, in un vibrante mix di vitalità, ritmo e colori.

WOR(L)DS FESTIVAL (5-14 LUGLIO)
Wor(l)ds è il festival in cui autenticità e condivisione sono le assolute protagoniste. Dalla letteratura all’arte, passando per il teatroe la musica, questo festival vuole fare “respirare” e ispirare le menti del pubblico, in un incontro di parole e mondi tramite letture,dialoghi, spettacoli. Grazie anche alla sinergia con la natura del Parco Ciani circostante, Wor(l)ds saprà entrare in contatto con l’animo di ogni ascoltatore, regalandogli una riflessione da portare con sé. Tra i molti ospiti che prenderanno parte a questa ricca edizioneil noto psicoanalista milanese Massimo Recalcati (05.07). Ci saranno poi conferenze di scrittori sia svizzeri sia italiani come Giorgio Falco (06.07), Fabio Andina (07.07), Maria Rosaria Valentini (08.07), Andrea Fazioli e Ibrahim Kane Annour (11.07), Gabriella Caramore e Maurizio Ciampa (12.07), Claudio Visentin (13.07) e Giorgio Olmoti (14.07). In programma anche spettacoli teatrali e musicali all’aperto, tra cui citiamo “Novecento” con Pietro Pignatelli (06.07), “Dante ad Auschwitz”della Compagnia Exire (07.09), Lula pena(08.07), Andrea Vitali e Francesco Pellicini (09.07), Selva Nuda e “Leopardi come mai ve lo ha raccontato nessuno” de Manifatture teatrali milanesi - Quelli di Grock (10.07).
LUGANO BUSKERS FESTIVAL (17-21 LUGLIO)
Il festival degli artistidi strada è pronto a stupire nuovamente il suo pubblico con il suo apparente delirio di freaks, artisti, eghi, musicisti che in cinque giorni si comporrà e scomporrà in un'armonia artistica di bellezza e pienezza. Il festival rende omaggio alla prestazione artistica di strada legata all’essenzialità dei mezzi e al di là dei generi: dal concerto al teatro al cabaret, dalle marionette alle performances, fino alle istallazioni più estemporanee... tutto può succedere. Più di 50 artisti tra musicisti e artisti visuali si alterneranno su una ventina di punti acustici, e non, sparsi tra la Piazza Manzoni e il Parco Ciani, passando per il Lungolago. Tra gli artisti musicali confermati: Auroro Borealo (ITA), Ben Seretan (USA), Derya Yildirim & Grup Şimşek (DE/TR), Klaus Johann Grobe (CH), Le favole dei fratelli Camillas (ITA), Venopian Solitude (MAL) e Zombie zombie (FRA). Saranno anche presenti come artisti visual Adrian Schvarzstein (ESP), Fraser Hooper (NZ) e Niño Costrini (ARG).

ROAM FESTIVAL (25-27 LUGLIO)
Giunto alla sua terza edizione, ROAM è il festival di musica internazionale dall’animo alternativo e multi-genere che prende vita e si alimenta dalla voglia e della curiosità di perlustrare ogni angolo della scena musicale contemporanea. In tre serate, la sua line-up presenterà artisti innovativi nel meraviglioso scenario del Parco Ciani, in un gioco tra arte e natura. Ad aprire il festival il 25 luglio saranno i Metronomy di Joseph Mount: dopo dieci anni di carriera e con all’attivo 300 milioni di ascolti su Spotify e oltre 150 milioni di visualizzazioni su YouTube, tornano sulle scene con “Nights Out: 10th Anniversary Edition”. Prima di loro sul palco la cantante indie-pop The Japanese House e il suo mondo autobiografico tra ironia e malinconia. Il giorno successivo calcherà il palcoscenico il musicista tedesco Apparat, artista che da sempre si distingue per l’eleganza che abbraccia il suono e regala ricche sfumature e una bellezza quasi universale. Aprirà la serata la musica fresca ed eccitante dei Lea Porcelain e quella elettronica di Under Changeover.
La chiusura del Festival, il 27 luglio, sarà invece affidata al famoso cantante indie italianoa Giorgio Poi, seguita dal fondatore dei Planet Funk Alex Neri con il suo dj set, uno splendido connubio tra le sue produzioni e il meglio della musica house in circolazione. Come “main act” i White Lies, esponenti di spicco del rock indipendente inglese famosi per i loro celeberrimi live di grande impatto.
LONGLAKE EXPERIENCE (28 GIUGNO - 4 AGOSTO)
LongLake Experience arricchisce l’offerta raccogliendo le numerose altre proposte che animano l’estate luganese. Tra queste le diverse proposte musicali, spaziando dalla musica pop alla classica, passando per i generi più diversi fino alla musica bandistica e corale. Non mancheranno le iniziative rivolte alla famiglia, grazie al Family Festival che per un mese proporrà teatri per l'infanzia, appuntamenti musicali, letture, cinema, spettacoli di clowneria, laboratori. Numerose anche le proposte cinematografiche all’aperto e gli eventi di Urban Art che anche quest’anno presenteranno diverse iniziative artistiche esplorando diversi ambiti sperimentali diversimettendo in relazione i cittadini con il contesto urbano. Immancabili anche gli eventi sportivi sul bellissimo lago di Lugano e le proposte legate alla danza attraverso esibizioni, animazioni e spettacoli. Senza dimenticare l’amatissimo Street Food Festival, che quest’anno si presenterà in un doppio appuntamento (04.07-06.07 e 18.07-20.07): due weekend all’insegna del cibo tra i sapori locali e le specialità etniche, piatti raffinati e gustosi snack.

NATIONAL DAYS FESTIVAL (1 - 4 AGOSTO)
Nella giornata  del 1° agosto –­ in occasione della Festa Nazionale in commemorazione della fondazione della Confederazione – è previsto un ricco programma di eventi che culmineranno con il tradizionale spettacolo pirotecnico. La festa proseguirà per tutto il weekend con numerose proposte di intrattenimento e svago pensate sia per i cittadini di Lugano che per i turisti.

lunedì 17 giugno 2019

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b VINITALY E ICE ALLARGANO LA MAPPA DEL VINO ITALIANO IN CINA

Vinitaly China Roadshow 2019:

Pechino – 17 giugno
Grand Ballroom, Conrad Hotels & Resorts® Beijing
Tasting: 13:30-17:30

Zhengzhou – 19 giugno
Zhongyuan Ballroom#3, Sheraton Grand Zhengzhou Hotel
Tasting: 13:30-17:30

Xi’an – 20 giugno
Grand Ballroom A, Renaissance Xi`an Hotel
Tasting: 13:30-17:30

Guangzhou – 22 giugno
Onyx Ballroom, Guangzhou Four Seasons
Tasting: 13:30-17:30
Quattro le città interessate: Pechino (17 giugno), Zhengzhou (19 giugno), Xi’an (20 giugno) e Guangzhou (22 giugno). 
Capillare lavoro per coinvolgere gli operatori professionali delle principali aree metropolitane a un’ora di treno veloce dalle sedi degli eventi.

 
Verona-Pechino, 17 giugno 2019 – Si allarga la mappa del vino italiano in Cina, grazie ad un lavoro di squadra tra Vinitaly e ICE che hanno dato vita alla seconda edizione del roadshow b2b in Cina, organizzato da Veronafiere, in collaborazione con il partner cinese Pacco Communication Group e con il supporto della rete ICE in Cina tramite l’iniziativa “I Love ITAlian Wines”.

L’edizione 2019, a cui prendono parte come espositori 55 aziende e importatori vinicoli di 12 province cinesi (elenco in allegato), coinvolge una città in più rispetto allo scorso anno e tocca nell’ordine Pechino (17 giugno), Zhengzhou (19 giugno), Xi’an (20 giugno) e Guangzhou (22 giugno).
Per ogni tappa è stata realizzata una capillare attività di promozione offline e online dalla sede di Veronafiere a Shanghai; lavoro rivolto agli operatori professionali del vino delle principali aree metropolitane a un’ora di treno veloce dalle sedi degli eventi: Tianjin, Dalian, Jinan, Shengyang per Pechino; Shijiazhuang, Jinan e Taiyuan per Zhengzhou; Lanzhou, Chengdu, Yichang e Wuhan per Xi’an; Changsha, Shenzhen, Guangxi, Foshan, Zhongshan e Dongguan per Guangzhou.
In ottica di marketing territoriale, inoltre, nel corso degli appuntamenti del roadshow vengono proiettati dei video girati dalla Fondazione Arena di Verona e da Enit-Agenzia nazionale del turismo

“Il vino del Balpaese ha bisogno di incrementare la propria posizione in un mercato della domanda strategico per il futuro, cresciuto del 106% negli ultimi cinque anni e che ha raggiunto lo scorso anno il valore record di 2,4 miliardi di euro, posizionando la Cina al quarto posto tra i paesi top buyer mondiali, a ridosso dei mercati consolidati degli USA, Germania e Regno Unito.  In questo contesto, Vinitaly è il brand forte del vino italiano in Cina, un marchio riconosciuto su cui stiamo costruendo Wine To Asia, nuovo salone internazionale del vino, la cui prima edizione è in programma nel 2020 a Shenzhen. L’obiettivo è quello di essere un riferimento permanente per il Far east, mercato che vale complessivamente 6,4 miliardi di euro, prossimo ad eguagliare quello del Nord America, e dove Vinitaly si candida a bandiera del made in Italy nell’Asia orientale, frutto di oltre vent’anni di lavoro e iniziative”, sottolinea Giovanni Mantovani, Direttore generale di Veronafiere.

“Il vino è un settore trainante per il nostro agroalimentare in Cina in quanto rappresenta un terzo del totale delle esportazioni in questo settore – commenta l’Ambasciatore d’Italia a Pechino Ettore Sequi – Ci sono ovviamente ampi margini di crescita e per cogliere tali opportunità dobbiamo puntare su quelle che sono due parole chiave in questa fase in Cina: qualità e innovazione”.
“Voglio inoltre ricordare quanto ha detto il Ministro delle Politiche Agricole Centinaio in occasione della sua recente missione in Cina e cioè che attraverso il vino promuoviamo non solo uno dei prodotti simbolo dell’Italia, ma anche i territori e le località dell’enogastronomia. Ciò ci consente di incrementare i flussi turistici verso il nostro Paese anche nella prospettiva dei prossimi importantissimi appuntamenti previsti nel 2020 e cioè il cinquantenario delle relazioni diplomatiche bilaterali e l’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina”, aggiunge l’Ambasciatore Sequi.

“Siamo sulla buona strada”, afferma Amedeo Scarpa, Direttore di ICE Pechino e coordinatore della rete ICE in Cina, " siamo saliti al quattro posto tra i fornitori e  dopo l'ottima performance del 2017 con un più 22 % in valore, anche il 2018 ha registrato una buona tenuta con l'Italia che ha fatto meglio dei concorrenti europei in un contesto di forte raffreddamento della domanda di vino importato, specialmente nell'ultima parte dell'anno, a causa degli stock che erano stati accumulati e delle incertezze derivanti dal conflitto commerciale con gli USA. A conferma della efficacia dell’azione promozionale multi-level che MISE e ICE hanno messo in campo intorno al claim “I Love ITAlian wines” e della sinergia sviluppata con partner di esperienza e qualificati come Vinitaly. Ad oggi abbiamo formato oltre 660 professionisti cinesi promotori del vino italiano in Cina, con 18 edizioni dei corsi in 12 città in 2 anni e raggiunto oltre 300 milioni di punti di contatto sul web cinese con il piano media “ITAlian wine: taste the passion!".

Nella foto in allegato: il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani con il direttore di ICE Pechino Amedeo Scarpa

“NOTE IN VILLA 2019”



Ritorna l’estate e con essa torna la magia della musica in alcune delle ville del territorio del Comune di Castelnuovo del Garda, per ospitare i concerti dell’edizione 2019 di “NOTE IN VILLA“ organizzata dall’Associazione Culturale Amici della Musica del Lago di Garda,  Direzione Artistica del M° Emir Saul, con il sostegno del Comune di Castelnuovo del Garda, degli sponsor ed il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia. Dopo molte stagioni la rassegna è ormai una tradizione attesa, capace di coinvolgere il numeroso pubblico nelle sere d’estate, che si intrattiene oltre i concerti al buffet offerto da alcune Associazioni locali.  Tutti i concerti hanno inizio alle ore 21.15.


Il programma  prevede i seguenti 5 concerti:
 
27 GIUGNO 2019  CORTE FINILON Via Finilon, 7 (loc. Mongabia) Oliosi
STORYVILLE JAZZ BAND  con ROBERTO PULIERO
“Jazz Menu”

La Storyville Jazz Band, con la partecipazione di Roberto Puliero, presenta 15 brani musicali in stile dixieland e testi in dialetto, tratti dal libretto/CD “Vi racconto la Verona in tavola”, di Giorgio Gioco, chef di fama internazionale, uomo di cultura e appassionato di tradizioni veronesi. L’inconfondibile capacità interpretativa di Roberto Puliero ci proporrà un repertorio dedicato ai piatti tipici della cucina nostrana e alla riscoperta della tradizione.

4 LUGLIO 2019  PIAZZALE ESTERNO DIM TEATRO COMUNALE
DI CASTELNUOVO DEL GARDA Via S. Martino, 4 – Sandrà
TRIO MANZANA
“Nomads Rumba”

I Triomanzana esplorano con gusto moderno e frizzante le musiche popolari del mediterraneo, dalla rumba spagnola al flamenco, dalla musica greca al gipsy jazz. Il marchio di fabbrica di Alfredo Capozucca, Danieli Prolunghi (chitarre) e Lucas Dinarte Patricio (percussioni) è una perfetta alchimia tra melodie suadenti e arabeggianti e il ritmo vorticoso e coinvolgente tipico della rumba flamenca. Sono eseguite delle rielaborazioni di molti pezzi che hanno fatto la storia di questo genere musicale, ma anche pezzi di originale composizione, il tutto condito da ampi momenti di improvvisazione per un mix esplosivo!

11 LUGLIO 2019  PIAZZALE ESTERNO DIM TEATRO COMUNALE
DI CASTELNUOVO DEL GARDA Via S. Martino, 4 – Sandrà
        
BIG BAND RITMO SINFONICA “CITTA’ DI VERONA”
con DARIA TOFFALI
“Samba de Uma Nota Só

La Big-Band Ritmo-Sinfonica “Città di Verona”, diretta dal M° Marco Pasetto, propone un repertorio musicale dedicato alla musica brasiliana e, in particolare, alla bossa nova. Voce solista sarà Daria Toffali, cantante veronese di spiccata sensibilità e ottima interprete di questo genere musicale che cura da anni.
Nata negli anni ‘50 e portata al successo grazie al compositore Antonio Carlos Jobim, al poeta Vinicius De Moraes e a João Gilberto, uno dei suoi massimi interpreti, con le sue sonorità provenienti dal samba e dalla musica popolare brasiliana, la bossa nova conquistò l’America degli anni ‘60 per il suo stile nuovo e per il modo diverso di interpretare il samba classico attraverso un agilissimo gioco di ritardi e di mobilità degli accenti.

18 LUGLIO 2019  VILLA BORGOGNONI-TOMMASI Piazza della Repubblica, 14 - Sandrà
FUCINA CULTURALE MACHIAVELLI 
“Il Trovatore” di Giuseppe Verdi

Ne “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi, Fucina Culturale Machiavelli presenta l’opera rielaborata per l’occasione, con il soprano Annapaola Pinna, il tenore Tommaso Rossato e l’attrice Sabrina Carletti, accompagnati da un’orchestra d’archi, diretta dal M° Giancarlo Rizzi e con dei tagli di spartito che facciano godere appieno della magistrale musica di Verdi, senza penalizzarne la trama. Pensata per un pubblico eterogeneo, amanti dell’opera e profani, cittadini e turisti, l’opera è una riscrittura musicale e teatrale di Alessio Manega in chiave moderna per un’ora di pura magia, con la regia di Sara Meneghetti.

25 LUGLIO 2019  VILLA TANTINI Via Goito, 8 - Oliosi
“I.Q.B.L.” IN QUESTA BANDA DI LADRI
Cover band Antonello Venditti

Il gruppo “In questa banda di ladri” presenta un omaggio al grande cantautore romano Antonello Venditti, band alla quale l'artista, al concerto del 13 ottobre 2012 tenuto al Teatro Geox di Padova, ha tributato stima, amicizia e affetto. Cinque musicisti professionisti ed il frontman Angelo Sarro ripercorrono la carriera di Venditti, con i suoi più grandi successi dagli inizi fino ad oggi. Pregevole la presenza del sax che crea sonorità molto suggestive. 

INFO
Inizio concerti ore 21.15

In caso di pioggia i concerti si terranno al DIM Teatro Comunale di Castelnuovo d/G Via San Martino, 4 (loc. Sandrà).

Biglietto € 9,00 – Ingresso gratuito per minorenni

Amici della Musica del Lago di Garda 
Tel: 388-3476176  Biblioteca 045-6459972
www.amicimusicalagodigarda.it 
E-mail  amicimusica.lagodigarda@gmail.com
info@amicimusicalagodigarda.it
 Amici Della Musica LagodiGarda

L’estate è attiva al Dolomiti Wellness Hotel Fanes

Nel magnifico ambiente alpino dell’Alta Badia, il Dolomiti Wellness Hotel Fanes propone un’estate ricca di opportunità per appassionat...