domenica 29 luglio 2018

Verso Collalbrigo, la Trattoria Costabella.....

Lungo la strada che porta al borgo di Collalbrigo (ahimè quasi abbandonato a sé stesso
e alla propria storia), incontriamo la Trattoria Costabella.
Già da qualche tempo i ‘rumors’ positivi sul locale, avevano raggiunto i giornalisti e
i comunicatori della rete Borghi d’Europa : così, complici gli itinerari che esplorano nell’Anno
Europeo del Patrimonio Culturale Conegliano e dintorni, ecco la visita gustosa.

Diciamo subito che l’ambiente ti prende subito.
Sia dal punto di vista ottico ed estetico, sia per l’accoglienza, che mette a proprio agio
l’avventore.
Diciamo da sempre che l’antico mestiere dell’ospitalità è fatto di valori materiali e
immateriali,quasi a suggerire percorsi diversi se la coincidenza non avviene.
Negli ultimi tempi in molti locali, sembra quasi di dare fastidio : aria di sufficienza, musi lunghi…
Non siamo gli assertori di una accoglienza untuosa ed invadente, ma lo stile non è acqua.
E,poi, la cucina.
I piatti vengono raccontati con passione.
Una cucina ispirata ai prodotti stagionali, con accostamenti sorprendenti, la creatività che non si sovappone alle caratteristiche degli alimenti, ma li accompagna e li valorizza.
Si intuisce una grande storia professionale Massimo ha lavorato in molti ristoranti
internazionali, prima di scegliere, con la propria famiglia (Clara,Tatiana e Alexia),
di iniziare una avventura segnata dall’autonomia imprenditoriale.
Così il tempo trascorre, magicamente compare una telecamera e …. zac il gioco è fatto!
La Trattoria Costabella è stata inserita nei percorsi del gusto di Borghi d’Europa.
Un grazie per averci regalato uno scampolo di vita non alienata.
Di questi tenpi scusate se è poco!

Risultati immagini per immagini trattoria costabella conegliano

Nessun commento:

Posta un commento

Ecco l’hamburger d’oro da mille euro al chilo

L’idea del macellaio innovativo Antonio Di Sieno con la carne di Wagyu della prefettura di Kagoshima Un hamburger di Wagyu della pre...