martedì 26 giugno 2018

PARTE IL CROWDFUNDING PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO VITINIVICOLO DELLE MADONIE A GANGI (PALERMO) Un progetto di finanziamento assolutamente innovativo per il mondo del vino, ideato da Alessio Cicco, milanese di origini gangitane, patron di Tenuta San Giaime.



Parte e avrà durata di un mese, il progetto di crowdfunding finalizzato a finanziare l’ampliamento di un vigneto situato a circa 1000 metri di altitudine, tra le montagne di Gangi (in provincia di Palermo, borgo riconosciuto tra i più belli d’Italia). Ideato da Alessio Cicco, milanese di origini gangitane, il progetto è assolutamente innovativo per il mondo del vino ed è destinato a valorizzare come occasione di sviluppo economico un terroir molto particolare, del quale sono rinomati  i vini Syrah e Grillo.

Il progetto consiste nell’impiantare dai tre ai cinque ettari di altri vitigni autoctoni siciliani (Carricante, Nerello Mascalese e Perricone), allevati nel rispetto della filosofia biologica di Tenuta San Giaime, ponendo cioè le esigenze e i tempi della vigna al primo posto, nella totale valorizzazione delle peculiarità derivanti dalla coltivazione in montagna, grazie alle pratiche di lavorazione naturale.

“Siamo ben consapevoli, spiega Alessio Cicco, di quanto la Sicilia sia una terra bisognosa di intuizioni concrete, che ne valorizzino le ricchezze: per questo abbiamo voluto che il vino di Tenuta San Giaime diventasse il vino di un intero territorio, della sua gente, partendo da un sogno possibile di sviluppo sostenibile. Questa iniziativa mira quindi a salvaguardare quella parte di Sicilia ancora capace di trasmettere la bellezza di un amore senza compromessi”.

Per contribuire all’iniziativa, accedere al link:
 
https://igg.me/at/tenuta-san-giaime

Per saperne di più: https://youtu.be/226d3nyLfxA

Nessun commento:

Posta un commento

"Una legge per i matti: quarantanni dopo Basaglia". Presentati i Colloqui di Salerno a cura di Vincenzo Esposito e Francesco G. Forte

Presentata al Comune di Salerno la prima sessione dei "Colloqui di Salerno", a cura di di Vincenzo Esposito, Laboratorio d...