giovedì 21 maggio 2020

MOEBIUS RIAPRE CARICO DI NOVITA’ L’AMPIEZZA DEL LOCALE CONSENTIRA’ DI RISPETTARE TUTTE LE DISPOSIZIONI DI SICUREZZA

UNO DEI LOCALI PIÙ AMATI DALLA MILANO DA BERE FINALMENTE RIAPRE I BATTENTI. DAL 22 MAGGIO MOEBIUS TORNA AD ACCOGLIERE I SUOI CLIENTI

«Non vedevamo l’ora di tornare a fare vivere Moebius e incontrare nuovamente i nostri clienti – afferma il titolare Lorenzo Querci -. Ripartiamo con grandissima carica e voglia di fare, ma soprattutto con un vantaggio non indifferente: gli ampi spazi del nostro locale, quasi 700 metri quadri, consentono di rispettare tutte le norme di sicurezza stabilite per legge e necessarie alla tranquillità dei nostri avventori». Oltre a questo, naturalmente saranno adottate tutte le misure di sicurezza necessarie e ai clienti sarà omaggiato un gadget che si preannuncia già un cult: la mascherina protettiva firmata Moebius.
Che sia per un aperitivo o per una cena al tapa bistrot piuttosto che all’osteria gastronomica, non ci sarà alcun rischio di trovarsi troppo vicini tra commensali e ci si potrà godere ancora meglio di prima l’atmosfera squisitamente newyorkese di questo che è uno dei locali più amati della movida milanese, grazie alla cucina avvenieristica dello chef Enrico Croatti che in queste settimane certo non si è fermato: «Ho trasformato la mia cucina di casa in un laboratorio – spiega il cuoco - e ho trascorso tutti questi giorni a sperimentare e pensare a nuovi piatti. È stata dura, ma è stato anche un momento di riflessione e creatività prezioso che ora metterò in pratica nei nuovi menu di Moebius. In questi tre mesi di fermo, naturalmente, non siamo stati con le mani in mano. Abbiamo fatto in primis uno studio approfondito sul menu. Riapriamo rafforzando il Tapa Bistrot e la proposta delle tapas. La nostra riapertura avrà come ingredienti la coerenza e la responsabilità nel rafforzare quella che è sempre stata l’idea di Moebius ed è per questo motivo che abbiamo scelto di non fare delivery e take away. Uno degli ingredienti dei nostri piatti, infatti, è il Moebius stesso, la nostra atmosfera, il nostro stile. Sono cose che non si possono consegnate a domicilio…».
Moebius è nato come un luogo sempre in fermento, in continua evoluzione: «Il coronavirus – proseguono Croatti e Querci - ha indotto tutto il settore della ristorazione a ripensarsi e a rendersi conto che è necessario un cambiamento: per Moebius, invece, il cambiamento, gastronomico e non, è da sempre parte del nostro Dna».
Oltre all’offerta del Tapa Bistrot, Moebius punta tutto sugli aperitivi, dove ai vini al calice e ai rinomati cocktail saranno abbinati i pincios, tipici dei Paesi Baschi, ossia il pane lavorato in versione tapa: «Ognuno avrà il suo piattino e potrà godere in tutta sicurezza di preparazioni studiate ad hoc che seguiranno il filo conduttore del Tapa Bistrot».
Moebius quindi è pronto a ripartire assieme a Milano e per Milano.


Nessun commento:

Posta un commento

What's New A Collection in Progress 2020 19 settembre 2020 – 13 dicembre 2020 Collezione Giancarlo e Danna Olgiati

      conferenza stampa: venerdì 18 settembre 2020   collezioneolgiati.ch       Dal 1...